Termoventilatori ceramici Hoti: migliori modelli, info e specifiche

I termoventilatori si stanno affermando sul mercato per la loro semplicità d’uso, i prezzi convenienti e la capacità che hanno di riscaldare presto e bene qualsiasi tipo di ambiente. Ovviamente, niente a che vedere con i tradizionali radiatori alimentati dalla rete dell’impianto domestico, ma in determinate circostanze può tornare utile ed economico ricorrere a questi pratici sistemi di riscaldamento, soprattutto se per un utilizzo saltuario e immediato. Ne esistono di diversi tipi in commercio, sia freestanding che a parete. Oggi, poi, oltre alle classiche resistenze elettriche questi dispositivi si avvalgono di nuove resistenze ceramiche che se pur alimentate sempre dalla corrente si riscaldano in tempi più rapidi e mantengono più a lungo il calore. Ci soffermiamo ad analizzare i termoventilatori a parete, che hanno una potenza pari a quelli a pavimento e si differenziano dai modelli a pavimento soltanto per la diversa installazione che consiste nel fissaggio al muro e le relative diversità di stile.

Fra questi, brillano per eleganza i termoventilatori a muro Hoti, il cui design minimalista soddisfa le esigenze di chi non ama apparecchi ingombranti e invasivi per casa, ma dispositivi semplici e neutrali nello stile che assolvano alla funzione di riscaldare l’ambiente presto e bene. I termoventilatori Hoti dispongono di 3 funzioni: aria temperata, calda e ventilazione, impostabili dal telecomando in dotazione o dal pannello di controllo. Questi apparecchi possono raggiungere temperature elevate, fino a 2000 watt, regolabili a seconda delle necessità, se tenute basse contribuiscono a tagliare i consumi. Si possono pianificare anche gli orari di funzionamento selezionandoli da un calendario incorporato, in modo da poter trovare casa calda al rientro dal lavoro o il bagno tiepido al risveglio. Questi apparecchi danno il meglio di sé nei piccoli ambienti raccolti, che si riscaldano in men che non si dica.

Peccato che i modelli Hoti siano un po’ troppo rumorosi, un punto a sfavore rimarcato dagli utenti più pignoli. In compenso, il prezzo è davvero contenuto, il che bilancia la penalizzazione dovuta alla rumorosità dell’apparecchio. Anche l’installazione è semplice ed efficace, consigliata per studioli o bagni dove il calore resta concentrato in pochi metri quadrati. Meno consigliati in camera da letto per lo stesso discorso di prima, inerente alla rumorosità. Se volete avere un quadro più completo dei migliori modelli in commercio potete trovarlo sul portale dedicato https://guidatermoventilatore.it.

admin