Fornetti per unghie, di quali dotarsi per manicure sempre al top

Saranno pure ‘antipatiche’ per la loro incompatibilità con certi tipi di smalti e gel, ma le lampade a Led dei moderni fornetti per unghie hanno una marcia in più. Da cosa lo si evince? Dal modo in cui polimerizzano gli smalti e i gel semipermanenti per manicure e pedicure prima e meglio di quanto non riescano a fare i pur performanti ‘rivali’ a raggi Uv. Sarà per questo che i fornetti con lampade a Led si stanno affermando come nuovo standard sull’odierno mercato del beauty. L’ideale è dotarsi di un fornetto unghie misto, sia a Led che a raggi Uv, di modo che si potrà beneficiare dei vantaggi dell’uno e dell’altro, da una parte non si avranno più problemi con prodotti incompatibili, dall’altra si avrà sempre un risultato professionale in una manciata di secondi.

Anche sul fronte della manutenzione le lampade a Led si aggiudicano il duello con gli ultravioletti, che richiedono frequenti sostituzioni della lampada, soprattutto se il fornetto è sottoposto a ritmi sostenuti. A differenza dei fornetti che funzionano a raggi ultravioletti, infatti, le lampade a Led sono praticamente eterne e si esauriscono con il ciclo del fornetto, senza dover essere mai sostituite nel tempo. Non tragga in inganno che costano di più, in quanto si tratta di una spesa ‘una tantum’, che non necessita di essere più affrontata in futuro, mentre le dovute sostituzioni delle lampade Uv sono periodiche ed onerose. Altro vantaggio a far pesare l’ago della bilancia dalla parte delle lampade a Led è la semplicità d’uso.

Stupisce tanta professionalità alla portata di tutti con queste lampadine alla base dei migliori fornetti unghie in circolazione. Pur restando semplice a grandi linee, il funzionamento delle lampade a Led nei fornetti per unghie può variare da produttore a produttore. Sarà bene accertarsene in via preventiva informandosi prima sui siti ufficiali delle case madri o sui portali di riferimento più accreditati come www.fornettounghie.it. Per gli step da seguire nell’iter di polimerizzazione degli smalti ci si può sempre regolare rivolgendosi al produttore o affidandosi alle info riportate sul manuale allegato nella confezione che potrà chiarire ogni dubbio sul prodotto in oggetto.

admin